mercoledì 2 novembre 2016

[Recensione] Qiguang Zhao- A study of Dragons, East and West

Allora siccome ho nominato questo libro nell'analisi di I pet goat, mi è stato chiesto di parlarne. Non è un romanzo ma è uno studio vero e proprio sui draghi e io, l'ho studiato per l'esame di religioni e filosofie dell'Asia Orientale (se vi interessano altri libri su questo argomento, intendo religioni e filosofie orientali, vi consiglio i testi del professor Massimo Raveri). Intanto la scheda tecnica:

Autore: Qiguang Zhao
Titolo Originale: (Non è di edizione cinese ma americana)A study of Dragons, East and West(Asian Thought and Culture, Vol 11); Italiano: Non esiste
Editore: PETER LANG
Codice ISBN:0820417580
Trama: Pochi simboli hanno saturizzato la civiltà umana così ampiamente e scrupolosamente come l'onnipresente ed enigmatico drago. Questo libro efficacemente esamina, compara, e analizza l'apparenza e il simbolismo dei draghi orientali e occidentali e li tratta come la cristallizzazione delle culture umane. Egli mostra come i draghi cinesi si somigliano l'un l'altro ma suggerisce idee differenti in contesti differenti, mentre i draghi occidentali hanno apparenze diverse ma spesso denotano un singolo concetto. Come uno dei più notevoli risultati della dragonologia, questo libro offre un incredibile nuova conoscenza dei draghi come un fatto zoologico, psicologico archetipo e simbolo ideologico (trama tradotta da me dall'inglese).
Voto 5/5 

Buy (solo in lingua originale):
Inutile dirvi che appena lessi della branca di studio che si occupava di draghi ho urlato "VOGLIO FARE LA DRAGONOLOGA" Ho seriamente amato questo libro. Più che una recensione però voglio "mostrarvelo". Vediamo insieme L'indice (che vi traduco) così vediamo di cosa si parla:

1. Le "origini" del drago e come appare
I paragrafi di questo  capitolo ci presentano un po' il drago cinese, giapponese, coreano, indiano, del medio oriente, quindi in generale il drago orientale.
2. Il grande drago è stato bannato : Il drago occidentale come simbolo.
Qui si parla dell'identificazione giudeo-cristiana con il diavolo, mostri e nemici, la sua immagine sessualizzata, l'associazione con il fuoco, gli inferi e la morte e il loro aspetto simbolico.
3. Il grande drago viene venerato
Il drago mitologico cinese: il cielo, spirito di nobiltà buona fortuna e simbolo filosofico. Collegamento con l'imperatore cinese.
4. Il drago delle acque, oriente e occidente
Il mito dell'imperatore Yu e il dispotismo idraulico in Cina, il drago cinese delle acque, le differenti funzioni del drago e del re drago (sono due cose diverse, il re drago è l'imperatore della Cina) in una società idraulica, il drago occidentale delle acque,  l'acqua e il fuoco.
5. I cacciatori di draghi
I draghi coinvolti nella vita umana, cacciatori di draghi occidentali, giapponesi, cinesi. La struttura del cacciatore di draghi nelle favole, cacciare i draghi come significato essoterico.
6.Draghi come fatti zoologici, archetipi psicologici e simboli ideologici
draghi come fatto, draghi come archetipo psicologico, draghi come simbolo ideologico
7. Gli studi Riguardo i draghi
scritti occidentali sui draghi,scritti cinesi sui draghi

Nonostante sia un libro di studio è particolarmente bello da leggere perché è talmente interessante nonostante sia inglese (io personalmente mi scoccio a morte a leggere in inglese, ma non in altre lingue hehe) ma questo l'ho divorato anche se all'esame poi dovevo solo sapere di Susanoo e il drago (perché l'esame era più concentrato a sapere le religioni e filosofie tipo buddhismo, taoismo le scuole e tutti questi fatti qui).
E' interessante leggerlo anche per chi come me è appassionato di simbolismo, archetipi e cose del genere. In ultimo, mi faccio un po' di pubblicità occulta, io ho una pagina dedicata alla Corea e scrissi, appena fatto l'esame una nota sui draghi prendendo proprio dai miei appunti su questo libro, quindi se volete capire meglio cosa potete trovare in questo libro vi invito a leggere il mio articolo ^^ (clicca sull'immagine)



-Kenny

Nessun commento:

Posta un commento