sabato 18 febbraio 2017

[Analisi in musica] Occidentali's Karma- Francesco Gabbani


Allora, ho chiesto su Facebook se avrebbe interessato un analisi di questo tipo perché chi mi segue sa che questa canzone non mi è piaciuta hahaha. Tuttavia credo che il testo meriti un aiuto. Un aiuto perché vedendo che a pomeriggio cinque, Barbara D'urso continua nell'impegno ad esaltare "le scimmie" dimostrando quanto le persone hanno capito zero di questa canzone.... bhè.
Io non ho seguito Sanremo, e non lo seguo da parecchi anni, però ho voluto vedere chi avesse vinto dato che era un volto "nuovo" (scusatemi, mia mancanza, non seguendo il panorama musicale italiano, ignoro il livello di fama di Gabbani prima di Sanremo) e PARLO SOLO A LIVELLO MUSICALE la canzone non mi è piaciuta. Musichetta banale, voce senza nessuna particolarità. Per quanto mi riguarda ad un festival della canzone, ripeto DELLA CANZONE, non può passare solo il messaggio di un testo, a mio parere, ma deve essere un brano che deve accendere i bollini verdi in tutti i campi, testo, musiche, presentazione, voce, accompagnamento, coro se c'è e via discorrendo. Mi sta bene una giuria variegata che rappresenti il vario pubblico (quindi una Greta Menchi, tirando in ballo anche il mio parere su quella polemica, che rappresenti un pubblico giovanile è più che giustificata a mio parere) una canzone ritornello senza un peso a livello  musicale no. Però quello che ha di peso questa canzone è il testo ed è solo a quello che vorrei rendere giustizia.
Il problema è che si è verificato esattamente quello che temevo. Nonostante le varie spiegazioni fornite al testo, veramente pochi l'hanno capito. Sono temi che come avrete capito da I Pet Goat studio e a cui tengo e vederli semplificati così, per par conditio ha creato più ignoranza che informazione. Adesso ci ritroviamo un mare di idioti su you tube che ballano come la scimmia del video facendo ESATTAMENTE quello che il testo della canzone condanna. E con questo vi sto spiegando il titolo.

OCCIDENTALI'S KARMA

Cos'è il Karma?Il Karma è un concetto che prettamente viene identificate nelle filosofie e nelle religioni orientali e ha origini indiane. Lo troviamo come concetto chiave dell'Induismo.( non del Buddhismo, che riprenderà invece questo concetto dandogli più avanti, nel Buddhismo Mahayana, quindi una volta in Cina ed essersi diviso nelle due correnti del Grande veicolo -appunto Mahayana- e del piccolo veicolo -Hinayana- per poi arrivare in Giappone, dicevo dandogli più avanti una connotazione leggermente più positiva con l'introduzione dei bodhisatva che aiutano gli essere umani a raggiungere lo stato di Buddhità o nirvana e quindi annullare l'effetto karmico.) Tuttavia come concetto ha una connotazione piuttosto negativa. In pratica è il ciclo delle reincarnazioni. Ma fermiamoci un attimo. Io personalmente credo che sia un concetto ancora più antico perché non lo troviamo solo in India, per dire, si identifica anche con il nostro "prima o poi la ruota gira, oggi a me domani a te" tuttavia credo non sia proprio giusto associarlo a questo concetto se non in una sua parte.
Ma torniamo al ciclo delle reincarnazioni (concetto che sottolineo, non esiste nella nostra cultura). Perché è negativo? Semplice, perché è una sorta di punizione. Avete presente la legge del Contrappasso di Dante? Bene, Dante si rifà esattamente al karma anche se non so fino a quanto conoscesse questo concetto. Vero che Dante conosceva MOLTO esoterismo -fidatevi di me- ma non saprei dire fino a che punto i concetti orientali fossero conosciuti nel 1300 anche in ambienti esoterici. Però non divaghiamo, cosa dice la legge di Dante? prendiamo ad esempio Paolo e Francesca. Furono travolti dalla passione e per contrappasso (=Karma) dopo la morte sono condannati ad essere ballonzolati eternamente in un tornado che di passione non ha nulla. Nel Ciclo Karmico la tua punizione non l'avrai dopo morto ma nella prossima vita. Per noi dopo la morte c'è paradiso o inferno, ma non si torna più sulla terra. (A menoché non ti chiami Gesù, a lui tutto è concesso secondo i Cristiani) mentre per gli orientali ti reincarnerai fino a quando non pulirai la tua anima raggiungendo l'illuminazione, il Nirvana, la Buddhità ed è qui che diventi un Buddha CHE NON VUOL DIRE DIVENTARE DIO almeno non nell'Induismo che non vede Buddha come dio ma come profeta. Diventare Buddha significa diventare spirituale, diventare fuso con l'universo, diventare una coscienza superiore, non LA coscienza superiore come nel concetto di dio.Il concetto di divinità del Buddha è stata introdotta MOLTO dopo e lontano dall'India.
Quindi per farla breve se in vita bruci un formicaio perché ti fanno schifo le formiche, nella tua prossima reincarnazione o rinasci formica, o morirai bruciato LOL in breve. Questo è anche il motivo per cui gli orientali tendono a non uccidere mai nemmeno le mosche, perché potrebbero essere persone reincarnate che stanno espiando il Karma. La vita, di base è vista come una sofferenza e solo tramite questa e nonostante questa, si può raggiungere l'illuminazione.
Cosa c'entra tutto questo con la canzone?
In primis a farvi capire cos'è e come funziona il karma, e due per spiegare appunto la canzone. Si parla di Karma Occidentale. Sarà un karma positivo o negativo secondo voi? Come si è comportato l'occidente del mondo?
Vi dico solo che ha portato, neoliberalismo, capitalismo, globalizzazione con conseguente distruzione delle varie culture mondiali, e "progresso" ed è proprio quest'ultimo che viene usato dal "karma" secondo Gabbani per farcela pagare, il nostro contrappasso in termini danteschi. Il troppo progresso porta sempre ad un regresso. Come ho scritto nella recensione di Alice  (che però non ho ancora postato la sto scrivendo) Nella vita ci vuole equilibrio.
In che modo il progresso porterebbe ad un regresso? Basta guardarvi intorno. Quando la tecnologia viene usata non per aiutare ma proprio per prendere il posto dell'essere umano c'è qualche problema. Si ha sempre più bisogno di persone calcolatrici e quindi vengono messe al bando persone che si dedicano alla filosofia e all'arte. Questo nel campo culturale, ma nel campo di tutti i giorni si producono persone sempre più pigre e sfiduciate con sempre minor mezzi per capire in che loop la società li sta chiudendo. Gente che invece di cogliere il messaggio e il significato vero di un testo, si mette a scimmiottare la scimmia solo per finire in rotocalchi di terz'ordine come quelli di Barbara D'urso. Ecco perché ero contraria a questo modo di mandare un  messaggio tanto forte, apprezzo però il tentativo... almeno in una cosa questa canzone è riuscita. A far vedere a chi vede, l'effetto dell'occidentali's karma!
Andiamo al testo:

Essere o dover essere
Il dubbio amletico
Contemporaneo come l'uomo del neolitico.
Nella tua gabbia 2x3 mettiti comodo.
Intellettuali nei caffè
Internettologi
Soci onorari al gruppo dei selfisti anonimi.
L'intelligenza è démodé
Risposte facili

Dilemmi inutili

Voglio sperare che la citazione a Shakespeare l'abbiate colta tutti sennò vado a buttarmi giù. Il punto è che qui non si riferisce propriamente a Shakespeare quanto al dilemma esistenziale dell'uomo che è poi la causa prima della nascita della Filosofia. 
La filosofia (in greco antico: φιλοσοφία, philosophía, composto di φιλεῖν (phileîn), "amare", e σοφία (sophía), "sapienza", ossia "amore per la sapienza") è un campo di studi che si pone domande e riflette sul mondo e sull'uomo, indaga sul senso dell'essere e dell'esistenza umana, tenta di definire la natura e analizza le possibilità e i limiti della conoscenza. -Wikipedia-
 Il fatto che non si riferisca a Shakespeare pur citandolo, ci viene proprio dato dalla terza strofa. Nonostante il nostro progresso, non abbiamo risolto nulla, abbiamo le stesse domande sull'esistenza che aveva l'uomo delle caverne. E per intenderci, il rito, il rituale, la magia e è una cosa nata con l'uomo ed è la risposta più concreta a queste domande su piano spirituale. La religione è la gabbia dogmatica usata come "briglie" per domare questo cavallo selvaggio (si io e Nietzsche abbiamo lo stesso pensiero sulle religioni non su Dio però ma questo è un altro discorso). Su piano concreto o scettico abbiamo appunto la filosofia (anche se non lo definirei tanto scettico, basti pensare a filosofi come Democrito, Eraclito, Pitagora ecc...)
La gabbia 2x3 è la tua stanza. Grazie a tutto questo progresso non abbiamo bisogno di uscire anche la spesa possiamo farla con Amazon volendo. Dibattiti, confronti, esperienze tutto ormai viene fatto on line, con la conseguenza DISASTROSA che si sta perdendo l'EMPATIA.
La lista Intellettuali nei caffe e internettologi mi sembra chiara: persone che sanno e si informano solo sul web e che si prendono il diritto di aprire becco e giudicare qualsiasi cosa.... vi ricordate il mio primo post? Quel discorso su Umberto Eco e sulla libertà di espressione su internet (ve lo linko QUI). Il problema è che la libertà di espressione causa molti danni sopratutto se ad esprimersi sono analfabeti funzionali. Vi faccio un esempio pratico. Avete presente Belen Rodriguez? Lei mette spesso foto con suo figlio e fin qui tutto bene, tutto bene (relativamente) che ci stanno anche gli haters a cui lei non piace (che poi piccola parentesi, una cosa è dire "a me non piaci e non appoggio la tua scelta di mettere foto del bambino" ben altra e darle della zoccola) non va proprio bene più, quando mira di cattiverie diventa il bambino. Una persona che non si può difendere e NO non c'entra che è figlio di Belen e può permettersi tutto mentre i bambini in Africa muoiono di fame. Non sono cose paragonabili.
Avete mai fatto un giro sulle pagine di Ansa, Fanpage o le pagine dei politici? Avete mai letto i commenti? Vi invito a farlo. Io leggo SEMPRE i commenti anche se ne sono trentamila. Ci trovo le cose più allucinanti mai esistite e se da un lato è uno spasso dall'altra è il degrado. TUTTAVIA preferisco sorbirmi tutte le cazzate che tutte le persone vogliono sparare piuttosto che vedere una sola singola persona con questo sacro santo diritto negato. Le persone possono cambiare, le leggi scritte difficilmente e spesso dopo la morte di persone innocenti.
I selfisti anonimi, io personalmente associo questa strofa a quelle ragazze (e dico ragazze perché è un fenomeno per la maggiore femminile ma ci sono anche certi ragazzi che non ne sono esenti) che si fanno foto volutamente provocatorie e sopra queste, frasi e citazioni per mostrare fondamentalmente una cultura che non hanno. E anche qui rientriamo nel discorso analfabetismo funzionale. Non sapere chi è l'autore di una citazione o il contesto in cui è stata pronunciata/scritta/dichiarata è GRAVE.
L'intelligenza è démodé. Questa è interessante perché sembra una contrazione o una forma dialettale dell'italiano "di moda" e tradotto così suona come un presa in giro all'intelligenza internettologa di cui sopra. In realtà invece il termine démodé viene dal francese e vuol dire proprio "fuori moda" quindi in ambo i sensi la frase è negativa.
démodé ‹demodé› agg., fr. [der. di mode «moda», col pref. dé- «dis-1»]. – Fuori moda, passato di moda: un cappellino d., una camicetta d.; fig., di cosa antiquata, desueta: teorie ormai démodées. -treccani-
 Risposte facili. Dilemmi Inutili. Si riferisce sempre ai discorsi che si vengono a creare su internet. Non vi capita mai che spesso, sotto ad un post dove si sta discutendo di una cosa importante, ci sia sempre quel qualcuno che non coglie il senso e risponde creando dei flame e off.topic allucinanti? Stando poi a litigare un intera giornata su internet a buttare un tempo che avrebbero potuto impiegare a leggere un libro? Ecco qui.

AAA cercasi (cerca sì)
Storie dal gran finale
Sperasi (spera sì)
Comunque vada panta rei
And singing in the rain
  • A.A.A. - stratagemma utilizzato generalmente per mettere in evidenza un annuncio su un giornale, un sito di annunci o, in generale, dovunque siano pubblicati annunci di vario tipo in ordine alfabetico. La pubblicazione in ordine alfabetico garantisce infatti che gli annunci che iniziano con questa lettera siano messi all'inizio della lista e quindi ottengano una maggiore visibilità. Vale per tutte le varianti che si ottengono mettendo una accanto all'altra lettere a o A separate o meno da segni di interpunzione (generalmente il punto)   
  • AAA - nella tradizione manoscritta medievale, il trigramma AAA, costituito da tre lettere triangolari, rappresenta la trinità divina.
I due su citati sono le spiegazioni più interessanti fornite da Wikipedia per il triplo A. Ovviamente in questo caso la definizione è la prima, ma la seconda è comunque interessante quindi ve l'ho  messa lo stesso per amore della conoscenza. Tra l'altro AAA cercasi storia dal gran finale SU UN GIORNALE cosa soppiantata sia da internet che altro anche se, attualmente i giornalisti ufficiali sono per la maggior parte prezzolati del governo di turno quindi vi consiglio di informarvi su testate indipendenti. Messa così la frase senza la parentesi sono le scimmie che cercano storie di Gossip, fondamentalmente quello che interessa ai più con l'aggiunta di quella parentesi ( CERCA SI) è un consiglio che l'autore ti sta dando. Ti sta dicendo di cercare grandi storie di importanza vera e non storie che ti danno di che parlare rendendoti il centro di un dibattito inutile, quello citato sopra.
Sperasi (spera si) ha la stessa funzione della frase sopra. Sperasi è la speranza di chi cerca di trovare notizie bomba ma stupide mentre la parentesi è un (spera si -di trovare una notizia importante e utile).
Comunque vada panta rei. Panta rei è la base filosofica di Eraclito o almeno a lui attribuita ed è la spiegazione della sua visione del Divenire. Tutto scorre. Quindi quello che eri due minuti fa non esiste più perché nel frattempo sei divenuto qualcos'altro e sei invecchiato di due minuti quindi ti sei trasformato. Questo in breve vuol dire Panta rei, (per approfondimenti QUI ) e sia che tu sia una persona che cerca e si informa, sia che tu faccia parte della massa passiva che si informa su internet senza capire fondamentalmente se quello che leggi è una bufala o meno Panta Rei! La vita VA AVANTI. Il problema è che va avanti indipendentemente da noi. Siamo noi però che abbiamo il potere e il DOVERE di  migliorare il modo in cui può avanzare nel suo divenire futuro. Singing in the Rain -in italiano: cantando sotto la pioggia- è un famoso film di Hollywood del 1952 (qui approfondimenti) viene citato però non solo per la sua intrinseca idea di ballare sotto la pioggia e quindi di affrontare la vita con positività ma anche perché la pioggia è un implicito richiamo all'idea dell'acqua che scorre fortificando ancora di più il concetto di Panta Rei.
Finalmente siamo al ritornello:


Lezioni di Nirvana
C'è il Buddha in fila indiana
Per tutti un'ora d'aria, di gloria.
La folla grida un mantra
L'evoluzione inciampa
La scimmia nuda balla
Occidentali's Karma
Occidentali's Karma
La scimmia nuda balla
Occidentali's Karma

Lezioni di Nirvana. Io prima ho spiegato cos'è il Nirvana, spero si sia capito almeno un po'. In questo senso il Nirvana è la spiritualità. Se fate un giro per internet troverete molte pagine sulla spiritualità (e alcune anche molto assurde) il problema è che la spiritualità non si insegna e non si acquisisce da una pagina facebook e qui ritorniamo a tutto il discorso precedente. Anche la spiritualità è diventata una moda, una vetrina da esporre e se qualcuno dice guarda c'è il Buddha in fila Indiana tutti quanti si metterebbero in fila indiana senza capire perché. Interessante infilare il Buddha in fila INDIANA. Sottolinea quello che vi dicevo il buddhismo nasce in India non in Cina, non in Giappone, in India. Però pochi lo sanno. L'ora d'aria.... mi ricorda qualcosa di Orwelliano, tipo i due minuti d'odio. Solo che qui è un aria fittizia, una gloria come dicevo, la spiritualità usata come argomento per mettersi al di sopra. Ho conosciuto un bel po' di persone che si predicavano giuste, oneste sulla retta via, tenevano pagine per insegnare e poi ti mandano a fanculo per gli auguri di Natale. 
La folla grida un mantra, l'evoluzione inciampa. Prestate un po' più d'attenzione a questi versi. Tutta questa parte sembra alludere anche ad un falso messia, ad un falso dio. Sarebbe comunque facile oggi cadere ai piedi di un falso dio data l'attuale situazione mondiale sia materiale che spirituale. Vi ricordo che la chiesa vendeva indulgenze approfittandosi della superstizione dei popoli. Se la folla crede a tutto quello che dice con fede ceca, senza pensare, senza riflettere, senza farsi delle domande, ecco l'inciampo dell'evoluzione. Noi ci siamo evoluti per pensare e per discernere, non per seguire qualsiasi mantra ci venga detto di seguire altrimenti ci staremo comportando come le scimmie, l'evoluzione non sarebbe mai avvenuta e il progresso, che ha prodotto gente pigra di pensiero le porta all'involuzione. Questo è il karma a cui siamo destinati se continuiamo in questo modo.

Piovono gocce di Chanel
Su corpi asettici
Mettiti in salvo dall'odore dei tuoi simili.
Tutti tuttologi col web
Coca dei popoli
Oppio dei poveri

2. fig., letter. Che è privo di forza creativa, di personalità, di mordente, o che, nelle sue manifestazioni, si rivela freddo, arido, senza calore, privo o incapace di passioni, di preferenze e sim.: stile a.; un insegnamento a.; un tecnicismo a.; e di persona, un individuo asettico. -traccani-
 Prima se vi ricordate ho scritto che si è persa l'empatia. Eccolo qui. tra l'altro per corpi asettici è anche un richiamo al fatto che in medicina:  necrosi a., di un tessuto, non dovuta all’azione di germi patogeni ma ad agenti chimici, tossici, ecc.; quindi i corpi sono infettati dall'esterno e non da batteri propri del corpo. Non vi ricorda un po' la questione degli OGM? a me un po' l'ha fatto pensare ma in questo senso è anche una cosa spirituale, corpi che assorbono qualsiasi cosa anche tossica purché sia esterna, quindi il stai lontano dall'odore dei tuoi simili e anche un avvertimento del fatto che può essere un odore tossico (=pensiero tossico). Il profumo è una metafora per indicare qualcosa di valore (lo Chanel è il top dei profumi) in realtà quello che si vuole dire è che se vi venisse propinata la manna dal cielo, la divina conoscenza o cose del genere, non la riconoscereste manco a pagarla perché siete dormienti. Mettiti in salvo dall'odore dei tuoi simili, in pratica, non guardare quello che hanno o fanno gli altri, ognuno ha il proprio odore personale se tutti odorassimo allo stesso modo non saremmo persone. Il concetto è di umanità. Se fossimo tutti uguali, al pari della lingua unica, discorso che ho affrontato ampiamente nella recensione di 1984, saremmo annullati come umanità, questa è la globalizzazione ed è una delle idee più nefaste e anti evoluzionistiche che abbiano mai affacciato la mente umana.
Le ultime tre frasi PARLANO DA SOLE. Grazie al web si manipolano le persone, che non usano il web appropriatamente, esattamente come la religione, la chiesa hanno manipolato i popoli per secoli. L'oppio dei poveri, avete presente l'odio verso i clandestini? Questo è un chiaro esempio di coca dei popoli. La notizia che scatena l'ira dei popoli (le notizie dal gran finale citate su) e l'oppio dei poveri che scatenerà le guerre tra i poveri perché mica le persone si incazzano con Bruxelles e con chi detiene il potere finanziario al pari del grande fratello, ma con il clandestino che prende 30 euro (notizia pure falsa).

AAA cercasi (cerca sì)
Umanità virtuale
Sex appeal (sex appeal)
Comunque vada panta rei
And singing in the rain

cercasi l'umanità virtuale, o meglio, cercasi un modo per rendere l'umanità anche virtuale se proprio non si può far a meno del web. Avete notato che su internet la gente è molto più aggressiva? questa è l'umanità virtuale e quello che siamo diventati interessa solo il sex appeal per apparire. La domanda è: al fine di che cosa? La vita comunque va avanti anche se la nostra socetà sta portando la nostra e quella delle future generazioni verso il baratro.

Lezioni di Nirvana
C'è il Buddha in fila indiana
Per tutti un'ora d'aria, di gloria
La folla grida un mantra
L'evoluzione inciampa
La scimmia nuda balla
Occidentali's Karma
Occidentali's Karma
La scimmia nuda balla
Occidentali's Karma.

Quando la vita si distrae cadono gli uomini.
Occidentali's Karma
Occidentali's Karma
La scimmia si rialza
Namasté Alé
Lezioni di Nirvana
C'è il Buddha in fila indiana
Per tutti un'ora d'aria, di gloria.
La folla grida un mantra
L'evoluzione inciampa
La scimmia nuda balla
Occidentali's Karma.
Occidentali's Karma
La scimmia nuda balla

Occidentali's Karma

Allora il testo è finito, di questa parte le frasi ancora non spiegate sono queste:
Quando la vita si distrae cadono gli uomini.
Occidentali's Karma
Occidentali's Karma
La scimmia si rialza
Namasté Alé
La prima frase intende che quando c'è un problema nella giusta evoluzione dell'essere umano, e che quindi invece di progredire degrada, non è che la vita si ferma, ma le conseguenze le pagano gli uomini. Ma qualsiasi siano le conseguenze, il "progresso" non si fermerà (quello meccanico perché a livello umano avremmo sempre degli scimmioni pseudo indottrinati da cose che non capiscono -il Namasté-
 Il Namasté è
La parola namaste letteralmente significa "mi inchino a te", e deriva dal sanscrito: namas (inchinarsi, salutare con reverenza) e te (a te). A questa parola è però implicitamente associata una valenza spirituale, per cui essa può forse essere tradotta in modo più completo come saluto (mi inchino a) le qualità divine che sono in te. Unita al gesto di unire le mani e chinare il capo, potrebbe essere resa con: le qualità divine che sono in me si inchinano alle qualità divine che sono in te, o anche, meno sinteticamente, unisco il mio corpo e la mente, concentrandomi sul mio potenziale divino, e mi inchino allo stesso potenziale che è in te. In sostanza, dunque, il significato ultimo del saluto è quello di riconoscere la sacralità di ognuno di noi. Oltre a essere un saluto buddhista, è anche indù, che vuol dire mi inchino alla luce del dio che c'è in te. -wikipedia-
Quindi è molto più di un semplice saluto come viene preso dagli idioti che scimmiottano le cose solo perché fa figo. Ed ecco perché la spiritualità non si insegna e sopratutto non si acquisisce sul web.

Bene, spero di aver azzeccato tutte le citazioni, di aver chiarito alcuni concetti e sopratutto di aver reso un po' di giustizia vera a questo testo, che secondo me non andava cercata a Sanremo ma in altre sedi.
Spero vi sia piaciuto fatemi sapere ^^

Credit: il testo l'ho preso QUI

-kenny

Nessun commento:

Posta un commento