sabato 29 aprile 2017

Blog letterari!


Allora, oggi voglio fare due post per segnalarvi due argomenti interessanti uno, che tratto qui è quello dei Blog letterari, approfittando del fatto che il Blog Toglietemi tutto ma non i miei Libri ne ha fatto un articolo molto interessante basato su un discussione aperta dalla stessa, sulla sua pagina facebook -citando anche una mia mezza risposta ^^- e un altro che parla di un documentario di attualità che poi vedremo.
Intanto vi invito a leggere l'articolo in questione, ve lo linko qui sotto, dopo che avete letto possiamo discutere dei vari punti.

Blog Letterari: cosa ne pensano i Lettori e come aprirne uno -by Toglietemi tutto ma non i miei Libri

Ovviamente mi baso sull'articolo ma parlo principalmente del mio blog perché il discorso generale e utilissimi consigli li fornisce già la pagina su tutta la linea in maniera più che esaustiva.
Quindi perché fare questo post se il blog su ha già scritto tutto? bhè in primis per segnalarvi l'articolo che se amate i libri e siete in cerca di recensioni ma avete paura che i blog siano poco sinceri, leggete così capirete come muovervi meglio tra i blog letterari.
In secondo luogo, se avete visto le  mie recensioni avrete capito che faccio un lavoro un bel po' diverso io. E siccome siamo sul web non ci si spiega mai abbastanza voglio un po' chiarire in che ottica mi muovo io.


Innanzitutto questo, cioè il mio blog è un blog letterario?
Nì.
Io, come Liesel della ladra di libri, li uso per lasciarvi il messaggio che io recepisco attraverso essi. Ovviamente passando per me sono messaggi che vanno sotto il mio gusto e sotto la persona che sono io. Tuttavia cerco di fornire anche materiale oggettivamente utile, per far essere una lettura non soltanto un momento di piacere ma un momento che ci lascia qualcosa. Questo non vuol dire che i libri non vi lascino niente ANZI, partendo da me e da quello che vedo io, mi piacerebbe sapere COSA vedete voi, COME lo vedete e discuterne INSIEME. Questa è la mia personale visione del crescere. Poi come avrete visto faccio analisi anche di video, canzoni, film, quindi qui non ci trovate soltanto libri, questo è più per spiegare cose che cerchi cerchi ma è raro che afferri, e lo dico perché io stessa ho lottato all'infinito con la logica di me stessa per capire alcune cose. Vi porto un esempio semplice: conoscete il canale you tube dell'Inspiegabile? è un canale bellissimo a cui vi invito a mettere mi piace, tuttavia fece un video tempo fa, quello sui simboli pagani dove diceva un bel po' di scempiaggini paragonandoli spesso al satanismo. Lui non lo seguono due persone ma 255.794 persone... vuol dire che esistono 255.794 persone che adesso hanno un idea sbagliata sui simboli pagani. Come il simbolo della svastica no? Ecco, siccome sono abbastanza inutile, credo che il mio apporto all'umanità sia condividere quello che so e che studio per passione da anni. Questo anche per rispondere a chi, quando aprì questo blog disse "eh mo tutti si sentono in diritto di aprirsi un blog letterario" ce l'aveva con me ma estendiamo questa cosa un attimo a tutti. Perché una persona che va a scuola, fosse anche sedicenne non deve esprimere la propria opinione su un testo? Il mio parere è che ovviamente se sei una blog che di occupi di make-up e poi vuoi recensire un libro, non che tu non lo possa fare ma sono cose completamente opposte no? Insomma, per farla breve credo che la recensione vada contestualizzata al blog che la espone e alla persona che la scrive. Che poi ci siano molti blog che, come dice un commento nell'articolo "ho visto persone che recensivano libri senza nemmeno averli letti" quindi solo in funzione di avere benefici dagli editori, bhè da una parte vi giuro invidio queste persone perché io non sono in grado di essere così, di conseguenza mi ritrovo sempre io e la mia onestà senza un soldo o nessun vantaggio LOL (ecco perché, se vi interessa saperlo, ho fatto l'affiliazione ad Amazon. Per tanti anni ho fatto tante cose per tante persone senza mai guadagnarci, sono poverella quindi se comprate i libri che vi suggerisco dai link, vi ringrazierò a vita, ovviamente non ci campo ma per me sarebbe un "ringraziamento" per il lavorone, ovviamente non è obbligatorio ne mi aspetto che succeda mai LOL).

E allora lì i Lettori vedono giusto nel dire: "ma io come faccio a sapere se quel blogger è sincero o meno?"

Allora, come dicevo prima basta vedere e leggere i contenuti  A MIO PARERE. Se già leggete qualcosa del blog, bastano un paio di articoli, capite come viene impostato. E questo ad esempio mi ha portata a dire nella discussione che molti blog letterari sono uguali tra loro... se vedo un blog che mi ricorda un altro semplicemente non ci torno più. Come avrete capito mi deve colpire sopratutto il modo di scrivere della blogger che non quello che contiene il libro perché quello è relativo, il lavoro della blogger è quello di farvi interessare alla storia sopratutto se è una storia che ne vale la pena. Ma questo deve a sua volta essere sincero e non pagato o comunque una buona opera di leccaculinaggio, perché credetemi, ve ne accorgete, non abbiate dubbi su questo, è questo il motivo principale per cui molti blog non vanno oltre (il mio non va oltre perché sono io che non lo pubblicizzo abbastanza è colpa mia. Il punto è che non so se voglio farlo. Preferisco che mi scovi la gente e che resti perché è veramente interessata al lavoro che faccio. Non lo faccio per la gloria e l'ho spiegato)

Ma quindi non hai rapporti con case editrici o non ne vuoi?
Mi sento di citare questa parte:

Innanzitutto, una casa editrice seria non interrompe un rapporto di collaborazione solo perchè il blogger ha stroncato un suo libro.
Con gli scrittori invece le cose sono un po' diverse. Se ricevono una stroncatura alcuni se la prendono da morire, altri con più filosofia!
Autori, un consiglio: se siete permalosi, evitate i blogger!

Come avrete visto non ho, per ora, collaborazioni con case editrici. Mi piacerebbe averne ovviamente (anche se... leggendo i tre punti messi sotto non credo succederà mai, lo schiavismo non rientra nella mia forma mentis e dopo tante batoste su progetti andati a male per altri io non mi muovo più gratis PER NESSUNO), ma conoscendo il mio stile so che è molto difficile che qualcuno mi chieda collaborazioni sopratutto perché non ho nessunissima intenzione di cambiare rotta nel format del mio blog. (Con conseguente massacro del libro, se lo merita ovviamente, qui non linciamo nessuno per hobby). Caso un po' diverso per gli scrittori. Appunto visto che son sincera preferirei non commentare a meno che non siano libri già pubblicati in quale caso li tratterei come tutti i libri che leggo. Comunque, senza aver mai commentato o recensito lo scritto di uno scrittore partì una mezza scaramuccia con un'aspirante scrittrice quindi concordo con quanto detto dalla collega!

Un altro punto di cui si parla è il criterio con cui si recensiscono i libri. Come avrete visto non ho ancora recensito nessun libro "ultima uscita" (anche se ce li ho e ne vedrete la recensione!) il motivo è perché non seguo le uscite, ne mi interessa seguirle dato che il mio obiettivo è leggere più libri possibile se non tutti quelli esistenti, partendo da una lista e sto dando priorità ai classici che sono la base di tutta la letteratura. Quindi se cercate le ultime uscite questo blog non fa per voi, se invece cercate libri strani qui potreste trovarli XD (del tipo, chi mai vi poteva recensire un libro sulla dragonologia? *ammicca*)

Ascoltate Barbara quando dice: "Vanno troppo con le mode. Quando esce un determinato libro non trovi ALTRO CHE QUEL LIBRO. É sconcertante.. soprattutto perché sembra piacere proprio a tutti. Anche questo non mi piace, non trovano quasi mai difetti. E mi pare impossibile."

Ecco.
Un altro punto importante è questo che però ripiego su un altro senso

Attenzione! Leggete bene cosa dice Aurora: "Tolta via questa cosa, considero i blog letterari utili poiché si possono prendere tanti spunti e chiedere perplessità a persone che dovrebbero intendersene."
Che DOVREBBERO intendersene, avete letto bene, perché in effetti non tutti i blogger sono "professionali" molti aprono il loro spazio virtuale solo per scroccare libri ad autori ed editori.

Quel "dovrebbero" tralasciando chi lo fa solo per i vantaggi dalle case editrici, e ripieghiamolo sulla capacità di creare contenuti, quello che dicevo appunto prima. Credo che gli articoli parlino per i blogger e dicano se questi hanno una cultura adeguata a fare ciò e a questo mi allaccio un attimo ad un problema GRAVISSIMO dell'Italia di oggi. L'analfabetismo funzionale dovuto al fatto che gli italiani non leggono. Parliamo che due italiani su tre non sanno rispondere a domande di cultura generale di una facilità massima. In una situazione del genere è sempre apprezzata una persona che porta cultura, almeno io ringrazio per la nascita di blog letterari che anche se fossero sommari sarebbe comunque qualcosa. 

Il cuore di tutto sono i Lettori e la vostra passione per i libri. Se non avete queste due materie base, allora lasciate perdere, sprechereste solo tempo.

Il motivo per cui passo mesi a scrivere le mie recensioni e le notti a ricercare quante più fonti possibili. ^^ 

Vero che ho parlato principalmente del mio blog e lavoro ma spero di avervi fornito anche qualche spunto di riflessione utile sull'argomento!

-kenny

14 commenti:

  1. Ho visto molti blog che a forza di collaborare e recensire per gli editori hanno perso la loro passione perchè lo facevano più per avere i libri che per l'amore in sè, poi quando collabori devi avere tempistiche brevi e quindi leggere veloce quindi fai bene a non collaborare ancora con nessuno, rendi il tuo lavoro più sereno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No ma a parte che attualmente non potrei (mi devo laureare LOL) però anche per le tempistiche, la recensione della ladra di libri mi ha rubato quasi un mese tra video, articoli, e spiegazioni varie e non esiste. Poi io son precisa le cose veloci non mi piacciono quindi, di conseguenza so che non accadrà mai hahaha

      Elimina
  2. Ciao!
    Anche in questo caso trovo delle somiglianze di pensieri xD Ti racconto perché io ho aperto il mio blog.
    Inizialmente andavo alle medie e avevo un fan club sui libri sulla piattaforma fan-club. Lí non facevo proprio delle recensione perché il mio obiettivo era (ed è tutt'ora) quello di trovare persone che vogliano condividere con me le loro opinioni su un determinato libro. Quindi mi limito a raccontare la trama e a dare un mio piccolo giudizio.
    Purtroppo la piattaforma fan-club ha chiuso, io andavo ormai in seconda superiore e ho deciso di riaprirlo su blogspot perché seguivo già dei blog letterari su blogspot. Non recensisco quasi mai nuove uscite perché nel poco tempo che ho per leggere, preferisco leggere i classici oppure libri che vedo in biblioteca/libreria che mi ispirano, ma senza che siano necessariamente ultime uscite.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi è capitato due volte di recensire libri di autori che me li inviavano un ebook, mq solo d'estate, perché ho molto tempo per leggere e riesco a dare loro un riscontro tempestivo. Infatti un realtà mi aveva contattato un terzo autore, del cui libro purtroppo mi sono dimenticata perché era un periodo in cui non avevo molto tempo per leggere e quel poco tempo lo dedicavo ai libri da leggere per scuola. Proprio per questo io non cerco libri di autori e se me li vogliono mandare, li informo che potrei avere tempi di lettura un po' lunghi.
      Come ho detto all'admin di "Toglietemi tutto, ma non i miei libri" frequento gli altri blog per trovare persone che hanno letto i miei stessi libri per confrontarmi, anche se molto spesso allungo solo la mia wish list xD

      Elimina
    2. Il motivo per cui scrivo recensioni è che voglio confrontarmi con gli altri lettori, ma le scrivo anche per me stessa perché mi aiuta a raccogliere le mie impressioni e riflessioni sul libro. Per questo spesso le mie recensioni comprendono anche ciò che io so di un dato argomento o ciò che un dato episodio della storia mi richiama oppure le personalizzo, mentre non amo molto parlare della descrizione dei luoghi o di elementi simili, a meno che non mi abbiano colpito particolarmente.
      A volte "personalizzo" le recensioni, nel senso che faccio riferimento alla mia personale esperienza, le utilizzo per spiegare me stessa. Questo infatti riguarda più il motivo dello scrivere recensioni per me stessa, anche se qualcuno si può sempre trovare nella mia stessa situazione, e comunque è il motivo principale per cui leggo.
      Per questo mi stupisce e trovo un po' triste che la gente faccia finta di aver letto i libri solo per averli a scrocco...
      Il mio commento è venuto fuori un po' troppo lungo, mi sa che conviene anche a me fare un post, ma spero che tu abbia ugualmente interesse a leggerlo xD
      P.s. Appena ho un po' più di tempo e di concentrazione leggere volentieri una delle tue recensioni/analisi, come quella su "Storia di una ladra di libri", che è un libro che voglio leggere da un po' :)

      Elimina
    3. allora risposta alla prima parte:

      Guarda, io quando andavo al liceo, avendo fatto un liceo artistico, non ho avuto una chissà che formazione letteraria. Però sia letteratura che arte e filosofia sono da sempre state le mie materie preferite quindi ho fatto per la maggior parte da me. Tutte le cose che riporto sono frutto di anni di letture, articoli ricerche tutti miei. Nel 2011 provai a fare una video recensione ma essendo videogenica come un cactus al polonord e con una voce alla lunga fastidiosa, cancellai il video e accantonai l'idea, la ripresi poi nel 2013 sul mio blo privato chiuso, ma un mancamento di corrente mi chiuse il post persi la recensione che stavo facendo e non ci riprovai più. Siccome poi avevo un blog su wordpress appeso ho provato a fare questo blog che però non è nato per i libri ma per parlare di argomenti di attualità (se vai dietro li trovi) poi pian piano ha preso la sua forma. Ecco come è nato questo spazio qui. Mi piace confrontarmi ma siccome nella mia vita sono sempre stata di base attaccata, (anche quando ho aperto questo blog mi son presa su facebook con persone) preferisco che questo blog venga trovato e che chi resti lo faccia perchè apprezza senza giudicare la mia preparazione di base che purtroppo, a mio avviso, non mi consentirebbe nemmeno di dire A. Diciamo la cultura ufficiale, poi per quella che sto coltivando io penso che questo blog parli per me, non sono io a dovermi giudicare io sono solo su un mio spazio che poi uso anche per appunto recuperare mie lacune.

      Elimina
    4. parte due:

      Per quanto riguarda le collaborazioni con qualche editore, un conto è scrivere un articolone per mio diletto, un conto è scriverne uno per commissione, significherebbe togliere del tempo che potevo dedicare ad un libro che mi interessa di più o peggio allo studio. Siccome, tra traduzioni, siti, ho sempre fatto miliardi di cose per tante persone senza mai ricevere un grazie anzi, nel peggiore dei modi mi hanno pure pugnalato alle spalle, può essere pure il papa io A GRATIS non faccio più niente, anche perché sono una studentessa universitaria, ho problemi economici e non vedo perché devo venire sempre sfruttava, un tempo mi accontentavo di un grazie oggi pretendo quello che mi spetta per un servizio che do a qualcuno. Per gli autori emergenti ancora peggio. All'inizio di quest'anno lessi una recensione negativa su goodreads e sul mio profilo facebook privato NON SU GOODREADS scrissi che ero d'accordo in breve. Mi contatta una mia amica che io comprendo lei voglia fare la scrittrice quindi mi "chiese" a che pro fare commenti negativi su uno scritto quando lo scrittore ci mette il cuore. Bhè a parte che non tutte ci mettono il cuore E.L James ci mette le frustrazioni di una quarantenne nel primo libro, dal secondo in poi solo i soldi, altro che cuore. Comunque all'inizio mi attaccò un po' per una cosa che in pratica non avevo fatto... poi ci siamo chiarite ma per dirti... non ho mai letto un suo scritto, non avevo all'epoca mai recensito su goodreads e successe il casino figurati se mi metto a leggere gli scritti di gente suscettibile.... spero di scamparmene sempre LOL A parte che mo a prescindere non prenderei commissioni che mi devo laureare LOL

      Elimina
    5. parte tre

      Allora, i nostri lavori hanno un fine diverso. Tu scrivi recensioni per fare un lavoro introspettivo, per raccogliere le tue impressioni e confrontarle con le tue esperienze, io invece faccio il lavoro inverso, voglio spiegare dei messaggi che non arrivano sempre usando anche le mie conoscenze sul simbolismo. Mi interessa che attraverso i libri la gente RIFLETTA su temi come bullismo, disastri, ambientali spiritualità, ecco perchè non mi frega minimamente di dare spoiler LOL ed ecco perchè le mie non si possono definire proprio recensioni, al massimo approfondimenti, infatti io consiglio di leggere le mie "recensioni" dopo aver letto i libri LOL comunque ti ringrazio per leggere, se vuoi ricevere notizie di quando posto una volta ogni centanni mentre sprofondo nelle ricerche puoi mettere il follow mi farebbe piacere, io ho seguito il tuo mi pare ^^ comunque grazie anche solo per sorbirti i miei sproloqui

      kenny^^

      Elimina
    6. Uh grazie per la lunga risposta!
      Caspita, sei stata davvero sfortunata tra blog e Facebook...
      Ah è vero, i nostri fini sono diversi. Mi era venuta in mente un'analogia perchè a volte nelle mie recensioni inserisco conoscenze che ho su un dato argomento oppure evidenzio analogie tra opere o pensieri di autori, ma il mio fine non è aiutare gli altri a capire, sono collegamenti che io trovo interessanti e che penso possano interessare un lettore a cui il libro è piaciuto. Per esempio a me "Numero Zero", ultimo romanzo di Eco, ha ricordato il Satyricon di Petronio, opera che trovo fantastica e magari a qualcuno può interessare. Poi non pretendo che ciò che io dica sua giusto perchè non sono così titolata (ho fatto il classico, ma ora sto facendo Economia), ma fortunatamente c'è libertà di espressione xD

      Elimina
    7. Comunque non entro sul mio blog dal PC da un po', quindi non ho visto il tuo follow ^^" Appena uso il pc ti seguo anche io :)

      Elimina
    8. guarda se hai il liceo classico sicuramente hai più strumenti di me LOL ovviamente nessuno ha il sapere infuso, pretendere di essere la gnosi è stupido oltre che deleterio per la propria cultura. Ovviamente anche io con questo blog faccio un lavoro che principalmente serve a me, ma se questo lavoro non dico che debba far pensare come me, NO, sono molto gelosa del MIO modo di pensare XD ma solo far riflettere, magari il lettore arriva pure a conclusioni diverse dalle mie non mi interessa, mi interessa però che si faccia le mie stesse domande o altre che magari sfuggono a me e che me le faccia conoscere -lo scambio reciproco- questo mi piacerebbe che fosse ^^ comunque ok tranquilla tanto qui stiamo ^^

      Elimina
  3. no vabbhè ti avevo scritto un commento lunghissimissimo voglio piangere ti odio blogger di merda mo non mi ricordo ç________________ç

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah capita! Io per scrivere io mio ho utilizzato le note del cellulare xD

      Elimina
    2. allora provo a ri risponderti questa volta però facendo tre commenti diversi uno per ogni commento che hai fatto XD

      Elimina